(Le operazioni di spegnimento nei giorni scorsi)

Varese, incendio riprende nella notte. Fiamme visibili dai centri abitati

Nonostante sembrassero sotto controllo, le fiamme hanno ripreso vigore a causa del forte vento e della siccità

Sembrava sotto controllo l’incendio nel varesotto, ma a causa del forte vento le fiamme hanno ripreso vigore. Dopo lo spegnimento del rogo sulla Martica, intorno alle 21.30 sono arrivate le segnalazioni di un nuovo fronte di incendio nelle montagne della Valganna, visibile da sopra il campo base verso l’abitato di Ganna.

Sono arrivati sul posto gli operatori della Comunità Montana del Piambello, le squadre antincendio boschivo, la Protezione civile e i Vigili del Fuoco. Il fronte di fuoco colpito dal rogo, che dovrebbe riguardare circa 200 ettari di bosco, ha ripreso a bruciare a causa del forte vento e della siccità.

Le fiamme durante la notte sono state visibili da lontano, soprattutto dai centri abitati di Ganna, frazione di Valganna, di Cunardo e di Cugliate Fabiasco.

Sono stati allertati nuovamente i mezzi aerei, gli stessi che sono intervenuti nella giornata di ieri, mentre il briefing per le operazioni di oggi si è svolto alle prime luci dell’alba, quando sono tornati i due Canadair della flotta nazionale.

Le fiamme sono rimaste lontane dai centri abitati, lungo il versante dei monti sopra l’abitato di Ganna e nella zona di San Gemolo.

red/gp

(Fonte: Corriere di Milano, Luinotizie)