(foto: ilgiornaledellaprotezionecivile.it_Sarah Murru)

Venezia: oggi marea a 115 cm, prevista punta a 130 per domani

L'arrivo di un'altra perturbazione sull'Italia fino a venerdì notte provocherà maltempo diffuso: per domani a Venezia si prevedono punte massime di marea molto sostenute (130 cm). "La situazione meteomarina rimane complessa - avverte il Centro Maree - le previsioni sono difficili e vengono costantemente aggiornate"

L'Istituzione Centro Previsioni e Segnalazioni Maree di Venezia ha registrato oggi, alle ore 10.25, al mareografo di Punta della Salute, una punta massima di marea di 115 cm sullo zero mareografico: a Lido diga Sud la marea ha raggiunto i 120 cm. La marea è rimasta ferma a 115 cm per 40 minuti, dalle 10.10 alle 10.50. Un'alta marea di 115 cm comporta l'allagamento di una superficie di circa il 20 per cento della viabilità pedonale della città, con un livello variante da pochi millimetri a una media sui 35 cm in Piazza San Marco, l'area più bassa della città.
All'origine del fenomeno, è stato il passaggio di una perturbazione che suscita venti di scirocco su basso e medio Adriatico, mentre sull'alto Adriatico soffia vento di bora, in coincidenza con il ritorno dell'onda di sessa
(moto oscillatorio dovuto a un improvviso abbassamento della pressione atmosferica), conseguente alla perturbazione dello scorso fine settimana; l'Adriatico meridionale è eccitato e le sue acque non defluiscono nel Mediterraneo, provocando un effetto di "tappo". A Venezia la pressione rimane bassa: 1001 hPa.

Il Centro Maree, che già dallo scorso fine settimana aveva segnalato la possibilità di maree molto sostenute per oggi e per i prossimi giorni, ieri alle ore 13 aveva inviato un sms agli oltre 60 mila iscritti al servizio, con una previsione sui 110-115 cm; questa mattina alle ore 7.30, considerando il permanere di un significativo sovralzo delle acque del mare (sui 58 cm), ha aggiornato la previsione al rialzo - 120 cm - e ha azionato le sirene di allertamento, con il segnale sonoro di secondo livello; più tardi, alle ore 9, visto un leggero calo del sovralzo, ha aggiornato la previsione al ribasso: 115 cm.
E' ora previsto l'arrivo di una seconda perturbazione che rimarrà sull'Italia fino a venerdì notte provocando maltempo diffuso: per domani a Venezia è previsto il fenomeno della "scontraura", con forte vento di scirocco su medio e basso Adriatico e forte vento di bora al Nord, in presenza di elevati livelli di marea astronomica. Il Centro Maree prevede perciò punte massime molto sostenute: 130 cm per le ore 11 di domani, 115 per la mezzanotte tra domani e venerdì, 120 per le 11.25 di venerdì. La situazione meteomarina rimane complessa, il che rende difficili le previsioni, che il Centro Maree aggiorna ripetutamente.

Per le previsioni sono attivi e aggiornati 24 ore su 24 la segreteria telefonica al numero 041.24.11.996 e i servizi in Internet e sui social network. Per iscriversi al servizio gratuito di sms:  http://www.comune.venezia.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/2421

red/pc

(fonte: Comune Venezia)