Fonte archivio sito

Ventinove ragazzi di rientro da Malta "affidati" alle Misericordie

I giovani sono stati trasferiti in questi giorni nei luoghi di quarantena della propria regione. Il Presidente Domenico Giani: “Grande sinergia tra istituzioni” 

Sono 29 i ragazzi di rientro da Malta positivi al coronavirus affidati alle Misericordie, sotto il coordinamento di Area Emergenze Nazionale e dell’event manager delegato, la Governatrice della Misericordia di Fiumicino Elisabetta Cortani. Un trasferimento coordinato che ha visto l’impiego di mezzi da tutta Italia. I ragazzi affidati stanno bene e in queste vengono trasferiti nei luoghi di quarantena della propria Regione. Nel Veneto sono tre in trasferimento con la Misericordia di Empoli. Sei i ragazzi provenienti dalla Lombardia con la Misericordia di Prato e Castiglione della Pescaia. Tre Nel Piemonte con la Misericordia di Viterbo, uno a Frosinone con la Misericordia di Rieti , due in Umbria con la Misericordia di Magione. Sono undici i trasferiti a Roma e tre in Campania dalla Misericordia di Fiumicino . “Una grande sinergia tra le istituzioni,il servizio sanitario nazionale e la confederazione - afferma il presidente nazionale Domenico Giani - che vede le Misericordie ancora una volta in prima linea con i propri confratelli come dall’inizio della pandemia, con  immediata, competente  disponibilità”. 

red/cb
(Fonte: Ufficio Comunicazione Confederazione Nazionale Misericordie d’Italia )