fonte Facebook Corpo Nazionale Soccorso Alpino

Visita un ghiacciaio in short, il Cnsas lancia un appello

Di fronte alla foto di un escursionista in pantaloncini corti e sneakers sul ghiacciaio del Breithorn in Valle D'Aosta il Corpo nazionale del soccorso alpino lancia l'appello: “Serve prudenza”

Con le sneakers e i pantaloncini corti su un ghiacciaio. É successo oggi, venerdì 30 luglio, sulla via normale del Breithorn in Valle D'Aosta a circa 4mila metri di altitudine. Il Soccorso Alpino e Speleologico ha quindi lanciato un appello contro chi va in montagna male equipaggiato. “Capita - ma non dovrebbe capitare - che qualcuno affronti l'alta montagna come se andasse a fare una passeggiata in centro città con scarpe da ginnastica, pantaloncino corto e felpa” scrive su Facebook il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico. Poi arriva il monito: “La montagna è un luogo straordinario ma non è un parco cittadino o una spiaggia di sabbia! Rispettiamola! Il primo modo per rispettarla è quello di viverla con prudenza, ben attrezzati e consapevoli dei propri limiti senza aver paura di saper rinunciare”. In un periodo di punta del turismo estivo montano il caso non poteva passare senza reazioni degli esperti che ogni anno si occupano di garantire la sicurezza in montagna. E infine la richiesta a diffondere il post e la raccomandazione ad amici e conoscenti che stanno per partire per le vette: la parola d'ordine è “prudenza”. Lo scopo è importante per il Cnsas nazionale: “Far diminuire le migliaia di incidenti che ogni anno avvengono sulle nostre montagne e quindi ad evitare tante tragedie”.

Red/cb

(Fonte: Facebook Cnsas)