fonte foto: NHC Noaa

L'uragano Irma si dirige verso i Caraibi e il sud degli Usa

In preparazione dell'arrivo di Irma il governo portoricano ha dichiarato lo stato d'emergenza e ha attivato la Guardia Nazionale. Irma spaventa anche la costa orientale degli Usa e la Florida

L'uragano Irma, che si è rafforzato fino a raggiungere la categoria 4 lunedì e la categoria 5 oggi, si sta dirigendo verso i Caraibi e il sud degli Stati Uniti. Si teme per l'incolumità della popolazione. Il National Hurricane Center (NHC) lo ha definito "estremamente pericoloso" e ha diramato l'allerta per vento a 220 chilometri orari nei territori delle Indie Occidentali Britanniche, inclusa parte delle isole Leeward, e le isole Vergini britanniche e americane.

Un uragano di categoria 5 nella scala di
Saffir-Simpson può provocare effetti catastrofici: venti superiori ai 250 km/h, danni gravissimi agli edifici, fino all'abbattimento; completa distruzione di tutte le strutture mobili e completo abbattimento di alberi, insegne, cartelli stradali, estese inondazioni nelle zone costiere, che possono superare l’altezza di 6 metri oltre il livello normale con conseguente evacuazione massiva di tutti i residenti delle zone costiere pianeggianti, fino a 16 km nell’entroterra.

In preparazione dell'arrivo di Irma il governo portoricano ha dichiarato lo stato d'emergenza e ha attivato la Guardia Nazionale già da ieri. Le isole in territorio statunitense, sulle quali vivono 3,4 milioni di persone, hanno predisposto 456 rifugi d'emergenza per ospitare 62.100 persone.

Intanto, i negozi di alimentari e beni di necessità sono stati presi d'assalto dalla popolazione.

Irma spaventa anche la costa orientale degli Usa e la Florida, dove è stato dichiarato lo stato d'emergenza nella notte di lunedì. Irma dovrebbe raggiungere la zona sabato 9 settembre, ma il NHC ha specificato che ancora non è chiaro con quale intensità colpirà nei prossimi giorni e che direzione prenderà precisamente.

Questo è il secondo uragano che colpirà il territorio statunitense in pochi giorni, dopo che l'uragano Harvey ha causato diverse vittime e provocato miliardi di dollari di danni in Texas e Lousiana.

red/mn

(fonte: Reuters)

Articolo aggiornato alle 14.15