fonte foto: Governo Portogallo

Portogallo, almeno 62 morti, tra cui 4 bambini nell'incendio di Pedrogao Grande

I feriti ancora ricoverati sono 50, di cui 5 gravi. Le persone sul posto hanno provato a fuggire in auto e a piedi, ma sono stati raggiunti e uccisi dalle fiamme in pochi istanti. Secondo il primo ministro Antonio Costa "probabilmente" i soccorritori individueranno altre vittime.

Sono almeno 62 i morti nell'incendio che ha colpito le foreste attorno a Pedrogao Grande, 160 km a nord di Lisbona. Tra le vittime anche quattro bambini. I feriti ancora ricoverati sono 50, di cui 5 gravi. Le persone sul posto hanno provato a fuggire in auto e a piedi, ma sono stati raggiunti e uccisi dalle fiamme in pochi istanti. Secondo il primo ministro Antonio Costa "probabilmente" i soccorritori individueranno altre vittime.

Ci troviamo nel distretto di Leiria, nell'area centro occidentale del Portogallo. L'incendio sarebbe divampato a causa di un fulmine caduto su un albero, in mezzo a una vegetazione secca per la mancanza di pioggia da giorni. La diffusione rapida delle fiamme è stata propiziata dalle alte temperature, sui 40 gradi, e da venti violenti fino a 200 chilometri all'ora.


Oltre 1.500 vigili del fuoco stanno lavorando nel disperato tentativo di spegnere l'incendio. Spagna e Francia hanno inviato mezzi aerei per aiutare il Portogallo a lottare contro le fiamme. Sono decollati da Ciampino due Canadair CL 415 del Dipartimento dei Vigili del Fuoco. La fitta nuvola di fumo creata dall'incendio rende però molto difficile l'intervento dei mezzi aerei. Il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker ha attivato il meccanismo di assistenza della protezione civile Ue.

Il Portogallo sta osservando tre giorni di lutto nazionale.


red/mn

(fonte: Ansa)