Spagna: per gli eventi sismici
schemi di comportamento

Secondo un team di ricercatori spagnoli esistono degli schemi per il verificarsi di terremoti medio-grandi nella penisola iberica

Secondo uno studio condotto da un team di ricercatori spagnoli esisterebbero degli schemi specifici nel comportamento sismico nella penisola iberica. Lo studio, che potrebbe rivelarsi di fondamentale importanza per la previsione dei terremoti, si basa sui dati ottenuti dall'Istituto Geografico Nacional relativi a oltre 4 mila terremoti di intensità compresa tra 3 e 7 sulla scala Richter che si sono verificati tra il 1978 e il 2007, con epicentro nella penisola iberica o nelle acque circostanti.

I ricercatori delle Università Pablo de Olavide e di Siviglia, che per il loro studio hanno usato delle tecniche matematiche e di clustering dei dati, sostengono l'esistenza di schemi ed analogie per quel che riguarda il verificarsi di terremoti medio-grandi. Nello specifico, sono stati analizzati tre elementi chiave: la magnitudo dell'evento sismico, il tempo trascorso dall'ultimo terremoto e il cambiamento di un parametro - il valore-b - tra un terremoto e quello successivo. Il valore-b riflette la tettonica della regione sotto osservazione: un valore-b elevato indica che solitamente i terremoti sono di piccole dimensioni, e in questo caso la terra ha un basso livello di resistenza; un valore-b basso indica un numero relativamente simile di movimenti sismici piccoli e grandi, e in questo caso la terra è più resistente. Secondo i ricercatori, esisterebbe una forte relazione tra questo valore-b e gli eventi sismici.

Grazie a questo studio, i ricercatori potrebbero essere in grado di effettuare due tipi di previsioni: la sensibilità, cioè la probabilità che un terremoto si verifichi dopo che si sono verificati gli schemi individuati, e la specificità, cioè la probabilità che un terremoto non si verifichi quando non è emerso nessuno schema.

È stata comunque esclusa dallo stesso team spagnolo la possibilità di prevedere un terremoto con una precisione del 100%.


Redazione