fonte: pagina Facebook - Dipartimento della Protezione Civile

Settimana della Protezione civile, a Roma si discute di prevenzione e sicurezza

Un appuntamento organizzato da Ispro e Csv Lazio dedicato al mondo del volontariato. Sui temi della sicurezza, quali sono gli scenari? E quali le possibilità? Appuntamento il 15 ottobre nella sede della Regione Lazio. Interverrà anche il Capo Dipartimento Angelo Borrelli

Efficacia nei diversi scenari di intervento, tutela della salute dei volontari e sicurezza: verterà su questi punti il confronto tra interlocutori istituzionali e volontariato di protezione civile, organizzato a Roma da Ispro, Istituto di Studi e Ricerche sulla protezione Civile e sulla Sicurezza, in collaborazione con il Csv - Centro di servizio per il Volontariato del Lazio.

L’evento, dal titolo “Prevenzione e sicurezza nel mondo del volontariato, quali scenari e quali possibilità”, si svolgerà martedì 15 ottobre a Roma, presso la sede della Regione Lazio (Sala Tirreno, Piazza Oderico da Pordenone 15 - Palazzina C, ore 15-18), nell’ambito delle iniziative proposte su tutto il territorio nazionale in occasione della Settimana nazionale della protezione civile. 



«Questa giornata di lavoro nasce da Ispro, fondato Zamberletti» spiega Luigi Fabbri, presidente dell’Istituto. «Oltre a fare ricerca sulla protezione civile, Ispro fa formazione, sia per le associazioni di protezione civile, sia per le altre. Molte associazioni non sanno che hanno degli adempimenti nei confronti della legge, che è il Testo Unico sulla Salute e sulla Sicurezza Sul lavoro (D.lgs. 81/2008). Dieci anni fa, nel 2009, è stato fatto un decreto correttivo al Testo unico, da cui derivano alcuni adempimenti per le associazioni di volontariato».

Due i panel in programma: “Tutela della sicurezza e della salute dei volontari (D.lgs.  81/2008)” e “Percorsi formativi e problematiche della prevenzione nell’attuazione concreta” che vedranno confrontarsi rappresentanti di Ispro, Csv, Dipartimento della Protezione Civile, Anci, Regione Lazio, Agenzia regionale di protezione civile della Regione Lazio, Consulta Nazionale del volontariato, oltre a referenti del mondo del volontariato di protezione civile.

I Csv, in collaborazione con Ispro, hanno avviato in diverse realtà territoriali una collaborazione con le direzioni regionali di protezione civile, grazie alla quale sono stati sperimentati con successo percorsi di formazione sui temi della prevenzione, della salute e della sicurezza sia per le associazioni di volontariato che per le organizzazione di volontariato di protezione civile.

La giornata di studio, che si aprirà con gli interventi dell’assessore della Regione Lazio Claudio di Berardino e del Capo del Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli, sarà occasione per approfondire questa esperienza e per ipotizzare nuove prospettive formative, con particolare riguardo ai temi dell’informazione, dell’addestramento e del controllo sanitario.



Oltre a Claudio di Berardino e Angelo Borrelli, moderati dal giornalista Gianluca Testa (Il Giornale della Protezione Civile.it), interverranno Agostino Miozzo (Direttore Ufficio promozione e integrazione del Servizio nazionale Dipartimento Protezione Civile), Luigi Fabbri (Presidente Ispro e responsabile del progetto “volontariato sicuro”), Carmelo Tulumello (Direttore Agenzia regionale Protezione Civile Regione Lazio), Renzo Razzano (Presidente Csv Lazio), Ermanno di Bonaventura (Presidente Csv Chieti), Patrizio Losi (Presidente Consulta Nazionale delle organizzazioni di volontariato di protezione civile), Dario Pasini (Referente associazioni di volontari iscritti agli elenchi territoriali delle Regioni e delle Province autonome), Paolo Masetti (Sindaco di Montelupo Fiorentino e delegato Anci per la protezione civile), Carlo Rosa (Sub Commissario Istituto Arturo Carlo Jemolo), Giuliana Cresce (Csv Lazio) e Carlo Galli (Presidente Associazione Acquapendente).

Per informazioni, iscrizioni e programma: www.ispronet.org 


red/gt