fonte foto: primopianomolise.it

Isernia: la Provincia chiede lo stato di emergenza per la neve dei giorni scorsi

A seguito dei danni provocati dalle forti nevicare della scorsa settimana, la Provincia di Isernia ha chiesto alla Regione Molise di farsi portavoce presso il Governo nazionale affinché venga dichiarato lo stato di emergenza

Le copiose precipitazioni nevose cadute nei giorni 6-7-8 gennaio scorsi sulla provincia di Isernia, in concomitanza con il persistere di basse temperature e di bufera costante, hanno comportato numerosi danni e disagi su tutto il territorio provinciale.
La provincia di Isernia infatti rende noto che sono state danneggiate le strade strade provinciali (866 Km) e 11 edifici scolastici,
si è reso necessario l'impiego di notevoli mezzi per far fronte all'immediata emergenza, si sono verificati numerosi sono danni alle colture, agli allevamenti e alle aziende agricole.
Sulla scorta di quanto sopra e,
ritenute valide le richieste pervenute da numerosi Sindaci e dall'ANCI Molise, la Provincia di Isernia ha chiesto alla  Regione di farsi portavoce presso il Governo nazionale affinchè venga dichiarato lo stato di emergenza per le conseguenze di tali precipitazioni nevose che, in ragione della loro intensità ed estensione necessitano, con immediatezza d'intervento, di essere fronteggiate con mezzi e poteri straordinari.
La richiesta della Provincia ha lo scopo di assicurare l'organizzazione e l'effettuazione dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione interessata, di ripristinare la funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche, entro i limiti delle risorse finanziarie disponibili,
di eseguire la ricognizione dei fabbisogni per il ripristino delle strutture e delle infrastrutture, pubbliche e private, danneggiate, nonché dei danni subiti dalle attività economiche e produttive.

red/pc
(fonte: Prov Isernia)