fonte foto: Regione Umbria

Umbria, 2 milioni di euro per contrastare il dissesto idrogeologico

Dissesti idrogeologici in Umbria: la giunta regionale stanzia quasi due milioni di euro per i quattro comuni di Gualdo Cattaneo, Sant'Anatolia di Narco, Spoleto e Massa Martana

La Giunta regionale dell'Umbria, nella sua ultima seduta, ha approvato, su proposta della presidente Catiuscia Marini, la delibera con la quale si rendono disponibili 1.980.000 euro da destinare a interventi su alcuni dissesti idrogeologici. A beneficiare di questi finanziamenti saranno quattro comuni della regione, ovvero Sant'Anatolia di Narco (1.000.000 di euro per la mitigazione del rischio idrogeologico della frana che ha interessato la Strada Provinciale 471, Km 10+450 - Km 12+700), Spoleto (200.000 euro da destinare alla riduzione del rischio crolli in località Giro dei condotti), Gualdo Cattaneo (700.000 euro per la mitigazione del rischio idrogeologico da frana) e Massa Martana (80.000 euro per la mitigazione del rischio idrogeologico della frana della Rupe).
"In questo modo - ha affermato la presidente Marini - oltre a completare e portare a termine quegli interventi, quali la riduzione del rischio idrogeologico da frana e della riduzione del rischio di crolli, sarà possibile anche fare attività di prevenzione attraverso la programmazione, il monitoraggio, la sicurezza e la progettazione".

red/lg

fonte: Regione Umbria