Fonte Facebook Peloton de gendarmerie d'haute montagne di Chamonix

Muore alpinista sul versante francese del Monte Bianco

La vittima è precipitata per 50 metri durante la discesa di una parete del Dente del Gigante ed è morta per le ferite riportate

Una caduta in parete di 50 metri ha causato la morte di un alpinista italiano di 65 anni, originario di Cortenova (Lecco). L'uomo è morto nel pomeriggio di ieri, giovedì 22 luglio, in un incidente sul versante francese del massiccio del Monte Bianco. La vittima è precipitata per circa 50 metri durante la discesa in corda doppia di una parete del Dente del Gigante ed è morto a causa delle ferite riportate, nonostante i tentativi di rianimazione. L'incidente è avvenuto verso le 16:30, quando si trovava a 3.850 metri di quota insieme a due compagni di cordata italiani, recuperati illesi ma sotto shock. Sul posto è intervenuto il Peloton de gendarmerie d'haute montagne di Chamonix. La salma al momento è ancora in Francia.

Red/cb

(Fonte: Ansa)