La squadra di soccorso in azione

Sardegna, ritrovato uomo disperso nei boschi

L'uomo, non riuscendo a tornare a casa a causa del sopraggiungere della notte, è stato recuperato in discrete condizioni di salute

Si è concluso questa mattina l’intervento del Soccorso Alpino e Speleologico della Sardegna per la ricerca di cercatore di funghi ottantenne disperso da ieri sera a Villacidro (SU), nella zona di Monti Mannu.

Allertata dai Carabinieri della Stazione di Villacidro alle 20:35, la Centrale Operativa del CNSAS della Sardegna ha immediatamente inviato sul campo una prima squadra, alla quale si sono aggiunti altri tecnici che si trovavano già in zona per un corso di formazione: sul campo erano circa 30 e provenienti dalle Stazioni Alpine di Cagliari, Medio Campidano, Ogliastra e Nuoro e dalle Stazioni Speleo di Cagliari e Iglesias, coadiuvati da un’unità cinofila per la ricerca di superficie.

L’allarme è stato dato dai familiari dopo che l’uomo, P.M., 80 anni, di Villacidro, non aveva fatto rientro a casa. La sua auto è stata rinvenuta nei pressi di Cantina Ferraris, punto dal quale sono partite le ricerche: le squadre hanno perlustrato i principali sentieri per diverse ore fino a quando, alle ore 2:45 è stato ritrovato, infreddolito e stanco ma in discrete condizioni di salute, verificate dal medico del CNSAS presente sul posto.

L’uomo si trovava a circa un chilometro e mezzo dalla sua auto, ma il sopraggiungere della notte gli aveva impedito di fare rientro. Le operazioni sono state coordinate dal Centro di Coordinamento Mobile del Soccorso Alpino che ha geolocalizzato le squadre in ricerca e potuto disporre delle comunicazioni grazie alla predisposizione di ponte radio. Sul campo hanno attivamente partecipato alle ricerche anche il personale della compagnia barraccellare e i Carabinieri della Compagnia Villacidro.
 
red/gp

(Fonte: CNSAS)