CRI e AGESCI insieme per giovani, fasce deboli e collettività

Firmato un protocollo d'intesa per favorire l'educazione e la partecipazione dei giovani

Firmato un protocollo d’intesa tra l‘Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani e la Croce Rossa Italiana. Tra gli obiettivi, favorire l’educazione non formale dei giovani e la loro partecipazione attiva, all’interno sia della vita associativa che della comunità sociale, al fine di aumentarne sempre di più il loro protagonismo e la loro responsabilità e promuovere campagne congiunte volte alla sensibilizzazione sul tema dell’educazione sanitaria, sulla cultura dell’assistenza alla persona.

Croce Rossa Italiana e AGESCI – che hanno già collaborato durante il periodo della pandemia alla costruzione di percorsi di formazione e tutela della salute delle persone – intendono con questo accordo definire insieme le attività di formazione e informazione, che consentano l’acquisizione e il potenziamento delle competenze sia teoriche sia pratiche dei propri volontari. Croce Rossa Italiana realizzerà e pianificherà iniziative ed eventi formativi e AGESCI favorirà lo sviluppo e la diffusione delle attività e dei servizi che la Croce Rossa svolge sul territorio.  

L’accordo, è stato sottoscritto da Roberta Vincini e Francesco Scoppola, Presidenti del Comitato nazionale AGESCI e da Rosario Maria Gianluca Valastro, Presidente nazionale Croce Rossa Italiana, che hanno sottolineato come entrambe le realtà abbiano aree d’interesse comuni e che questo protocollo ne sia la realizzazione.  

“Con questo accordo mettiamo al centro il servizio verso il prossimo e la comunità – hanno dichiarato i tre presidenti -, con particolare attenzione alla cultura di preparazione all’emergenza, nonché all’ambiente e la lotta ai cambiamenti climatici. E ancora la lotta alle discriminazioni e la promozione di una cultura di non violenza e di pace, di sentimenti di amicizia e fratellanza internazionale e relative forme di cooperazione; alla valorizzazione del protagonismo giovanile, della partecipazione associativa e dell’importanza dei giovani come agenti di vero cambiamento. Su questo AGESCI e Croce Rossa stringono oggi un’alleanza davvero significativa”.  

Foto e testi: Croce Rossa Italiana

Ilgiornaledellaprotezionecivile.it dedica la sezione "Dalle associazioni" alle associazioni o singoli volontari che desiderino far conoscere le proprie attività. I resoconti/comunicati stampa/racconti pubblicati in questa sezione pervengono alla Redazione direttamente dalle Associazioni o dai singoli volontari e vengono pertanto pubblicati con l'indicazione del nome di chi ha inviato lo scritto, che se ne assume la piena responsabilità sia per quanto riguarda i testi sia per le immagini/foto inviate