Fonte Cnsas Abruzzo

Cordata di Solidarietà: nuovo mezzo per il Cnsas Abruzzo

Ben 35 realtà del territorio di Penne, Farindola e Loreto Aprutino, hanno partecipato alla raccolta fondi compresi anche alcuni familiari delle vittime di Rigopiano

Da oggi giovedì 5 dicembre la stazione di Penne (PE), del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo che in caso di necessità interviene nel territorio della provincia di Pescara, avrà a disposizione un nuovo mezzo per operare sul territorio, un fuoristrada L200 Mitsubishi.

Il nuovo mezzo, alle 18 di ieri, mercoledì 5 dicembre, ha ricevuto la benedizione da parte del parroco di Farindola nella piazza XX Settembre di Penne, alla quale è seguita la cerimonia religiosa e un incontro aperto nella sede locale del Club Alpino Italiano, anche in collaborazione con le sezioni di Farindola e Loreto. Un’iniziativa, che vuole essere un modo per ritrovarsi tra amici e condividere la passione che accomuna tutti coloro che amano la montagna.

“È stata davvero una cordata di solidarietà, quella che ha unito aziende, associazioni ed enti, e che iniziata dalla volontà di un privato, è andata avanti senza mai interrompersi, anche con l’adesione, nell’ultimo anno, dei familiari delle vittime di Rigopiano”. Ha commentato così l’iniziativa Daniele Perilli, il presidente del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo, che ha presenziato alla cerimonia, alla quale ha preso parte anche Ilario Lacchetta, primo cittadino di Farindola e i rappresentanti del comune di Penne.


Ben 35 realtà, tutte che operano nel territorio di Penne, Farindola e Loreto Aprutino, hanno  infatti partecipato fattivamente all’iniziativa, non soltanto attraverso un contributo economico, ma anche con dedizione in termini di tempo speso, alla ricerca sempre di nuove adesioni che in questi anni non sono mai venute meno.

Testo e Foto: Cnsas Abruzzo

ilgiornaledellaprotezionecivile.it dedica la sezione "ASSOCIAZIONI" alle associazioni o singoli volontari che desiderino far conoscere le proprie attività. I resoconti/comunicati stampa/racconti pubblicati in questa sezione pervengono alla Redazione direttamente dalle Associazioni o dai singoli volontari e vengono pertanto pubblicati con l'indicazione del nome di chi ha inviato lo scritto, che se ne assume la piena responsabilità sia per quanto riguarda i testi sia per le immagini/foto inviate.