fonte: Federazione regionale Misericordie della Toscana

Coronavirus, l'impegno delle Misericordie toscane per i tamponi drive-through

Con l'acuirsi dell'emergenza i volontari delle Misericordie sono di nuovo in prima linea per supportare il sistema sanitario

Torna a farsi sentire l’emergenza Covid e le Misericordie aumentano i giri della propria macchina, a servizio dei cittadini toscani. In questi giorni è soprattutto sui tamponi drive-through che si concentra lo sforzo, portato avanti operativamente da R.A.MI, la rete degli ambulatori delle Misericordie, in collaborazione con la Asl Toscana Centro.

Sedici le confraternite impegnate: Badia a Ripoli, Borgo San Lorenzo, Campi Bisenzio, Firenze, Firenzuola, Galluzzo, Pontassieve, Rifredi, San Mauro a Signa, Scarperia nell’area fiorentina; Certaldo, Empoli e San Miniato nell’area empolese; Montecatini, Pistoia e Quarrata nell’area pistoiese; Prato.

I volontari di queste Misericordie, con il coordinamento di R.A.MI e della Federazione regionale, stanno gestendo insieme l’emergenza, affrontando un numero di richieste che è andato crescendo giorno dopo giorno. E proprio la capillarità di presenza sul territorio del volontariato toscano ha finora evitato che si verificassero le lunghe code e le attese di ore che si sono registrate in altre regioni.

Questa è al momento la richiesta di aiuto più impellente che ci arriva dalle comunità e dalle autorità sanitarie - dice il presidente delle Misericordie della Toscana, Alberto Corsinovi - ma siamo pronti anche a riprendere, se ce ne sarà bisogno, altre operatività, come le ambulanze ad alto bio-contenimento per il trasporto in sicurezza di pazienti Covid o l’assistenza a domicilio, che avevamo attivato nella prima fase della pandemia.”

È bene ribadire che non ci si può presentare autonomamente a fare il tampone. È il medico di famiglia o il pediatra a dover effettuare la richiesta, in presenza di sintomi riconducibili al Covid o contatti con positivi accertati. Con il codice della ricetta fornito dal medico si può prenotare il tampone on line sullo spazio predisposto dalla Regione. Durante la prenotazione si può scegliere dove effettuare il tampone, in strutture fisse o con il drive through. A quel punto basta presentarsi il giorno e l’ora della prenotazione. Il risultato viene poi comunicato al medico curante o può essere ritirato in modalità digitale anche da casa, accedendo al fascicolo sanitario elettronico (con tessera sanitaria, spid o carta d’identità elettronica) o al portale dedicato e non ci sono costi per il paziente.

Testo e foto: Federazione regionale Misericordie della Toscana

ilgiornaledellaprotezionecivile.it dedica la sezione "ASSOCIAZIONI" alle associazioni o singoli volontari che desiderino far conoscere le proprie attività. I resoconti/comunicati stampa/racconti pubblicati in questa sezione pervengono alla Redazione direttamente dalle Associazioni o dai singoli volontari e vengono pertanto pubblicati con l'indicazione del nome di chi ha inviato lo scritto, che se ne assume la piena responsabilità sia per quanto riguarda i testi sia per le immagini/foto inviate