Fonte sito Cri

Cri, rinnovato il protocollo con il Dipartimento per la giustizia minorile

Scopo dell'intesa è realizzare attività educative e di reinserimento sociale per i giovani in situazione di disagio, a rischio di emarginazione sociale e sottoposti a provvedimenti penali

È stato rinnovato il Protocollo d’Intesa tra la Croce Rossa Italiana e il Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità. L’accordo, stipulato per la prima volta nel 2006, è volto a realizzare attività educative e di reinserimento sociale per i giovani in situazione di disagio, a rischio di emarginazione sociale e sottoposti a provvedimenti penali. Tra le varie iniziative previste dall’intesa ci saranno quelle di tipo educativo e formativo, di progettazione e sviluppo di politiche di welfare capaci di affrontare i problemi del territorio, di cooperazione per l’organizzazione di corsi di formazione per i volontari della Croce Rossa Italiana.

Cooperazione strategica
“Ancora una volta, da oltre 15 anni, siamo lieti di ritrovarci per sottoscrivere l’importante Accordo con il Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità – ha sottolineato Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana, dopo la sigla del testo nella sede nazionale della CRI – che rappresenta una concreta ed efficace risposta alle tante delicate situazioni di vulnerabilità giovanile. La Croce Rossa, presente su tutto il territorio nazionale, è capace di intercettarle rapidamente e di avvicinarsi ad esse. Ringrazio il Dipartimento, come sempre, per questa strategica cooperazione grazie alla quale possiamo essere ancora di più un’Italia che aiuta”.

Pari opportunità
Per Gemma Tuccillo, Capo del Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità, il rinnovo del protocollo “è veramente un’occasione preziosa: dare a questi ragazzi pari opportunità, pari chance, pari tutele. Un giovane che recupera autostima e senso di responsabilità e che si sente pienamente parte del contesto sociale comprende il disvalore dell’agito deviante ed accantona ogni sentimento di rivendicazione o impulso aggressivo”. 

Foto e testo: Croce Rossa Italiana 

Ilgiornaledellaprotezionecivile.it dedica la sezione "Dalle associazioni" alle associazioni o singoli volontari che desiderino far conoscere le proprie attività. I resoconti/comunicati stampa/racconti pubblicati in questa sezione pervengono alla Redazione direttamente dalle Associazioni o dai singoli volontari e vengono pertanto pubblicati con l'indicazione del nome di chi ha inviato lo scritto, che se ne assume la piena responsabilità sia per quanto riguarda i testi sia per le immagini/foto inviate