(Fonte foto: Cnsas)

Nuovo mezzo per il Cnsas del Fiuli Venezia Giulia

Un mezzo con queste caratteristiche, utile sia per la ricerca di dispersi ma anche come colonna mobile per eventi catastrofici, mancava da tempo

Oggi 24 settembre, con una raccolta cerimonia ufficiale, ha avuto luogo a Gemona del Friuli presso la concessionaria di automobili Eurocar la consegna di un nuovo furgone attrezzato dotato di tutti i presidi tecnologici e funzionali necessari per la gestione degli interventi complessi di più giorni su tutto il territorio regionale e nazionale.

Una nuova tipologia di furgone
Il mezzo è un furgone Volkswagen Crafter 4x4 che è stato adattato quale Centro mobile di coordinamento (l’acronimo è Ce.Mo.Co.) dalla ditta specializzata Olmedo di Reggio Emilia, che normalmente allestisce le autoambulanze. Un mezzo di qiesto tipo mancava al Soccorso Alpino e Speleologico del Friuli Venezia Giulia, che nel corso dei decenni ha dovuto adattare le esigenze collegate a tale tipologia di interventi con mezzi e situazioni di volta in volta diversi, coinvolgendo altre realtà. Il furgone verrà d'ora in poi impiegato per interventi di ricerca dei dispersi al campo base ma anche come colonna mobile della Protezione Civile per eventi catastrofici, emergenza neve o interventi speleologici.

Multifunzionalità
All’interno un allestimento che prevede tre postazioni tipo ufficio con schermo e computer per poter lavorare, una connessione internet, il programma G.E.Co (gestore eventi complessi) - un software utilizzato in ricerca per monitorare le squadre negli interventi complessi -  un ponte radio e varie radio veicolari per parlare con le squadre e eventuali altre reti radio presenti sul territorio. Il mezzo è inoltre dotato di climatizzazione e riscaldamento autonomi e all’interno può essere utilizzato per altri scopi ad esempio come mini sala riunioni. Un centro mobile funzionale alle operazioni e ai supporti tecnologici necessari nei frangenti di una ricerca complessa. L’allestimento interno del furgone è stato reso modulabile per adattarlo a diverse esigenze di volta in volta variabili.

Un mezzo indispensabile
“Grazie al sostegno economico pervenuto dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile attraverso la Direzione Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico - riferisce il presidente del Soccorso Alpino e Speleologico FVG Sergio Buricelli  - e dopo un’attenta programmazione nella gestione dei nostri fondi regionali, siamo riusciti finalmente a dotare l’intero Servizio di questa risorsa che sappiamo tutti quanto possa risultare efficace in molte delle nostre attività”. Un mezzo indispensabile, si diceva, che semplifica e rende più veloci e soprattuto autonome le varie stazioni coinvolte in un intervento di ricerca e che sarà di volta in volta trasportato nei pressi dello scenario dell’intervento, quando richiesto. Il mezzo è stato acquistato presso il concessionario Eurocar e consegnato alla presenza della dirigenza della sede di Gemona, che si è detta felice di aver contribuito, con i propri prodotti e la propria esperienza alla realizzazione di un mezzo così utile alla comunità. Anche il sindaco di Gemona del Friuli Roberto Revelant e il direttore della Protezione Civile Regionale Amedeo Aristei hanno presenziato alla cerimonia assieme ai dirigenti del Soccorso Alpino e Speleologico FVG e al rappresentante del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Fabio Bristot oltre a diversi capostazione e soccorritori. L’amministrazione comunale garantirà al Soccorso Alpino la disponibilità di un garage presso il quale ricoverare il mezzo.

Testo e foto: Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico

Ilgiornaledellaprotezionecivile.it dedica la seIezione "Dalle associazioni" alle associazioni o singoli volontari che desiderino far conoscere le proprie attività. I resoconti/comunicati stampa/racconti pubblicati in questa sezione pervengono alla Redazione direttamente dalle Associazioni o dai singoli volontari e vengono pertanto pubblicati con l'indicazione del nome di chi ha inviato lo scritto, che se ne assume la piena responsabilità sia per quanto riguarda i testi sia per le immagini/foto inviate