Pronti gli ambulatori mobili delle Misericordie

Per la "Missione Salute", i mezzi sono stati benedetti da Monsignor Fisichella durante la Giornata Mondiale dei Poveri

Pronti tre ambulatori mobili per sostenere ed aiutare i più deboli. Le Misericordie Italiane non si fermano e continuano la loro opera di sostegno e aiuto al prossimo.

Per arrivare sempre più vicino a chi è in difficoltà sono stati inaugurati con la benedizione di Monsignor Rino Fisichella, in piazza San Pietro a Roma, venerdì scorso gli ambulatori mobili delle Misericordie per un progetto chiamato appunto “Missione salute”. Il varo degli automezzi è avvenuto durante la seconda Giornata mondiale dei Poveri voluta e sostenuta da Papa Francesco. Il progetto è stato possibile anche grazie ad un finanziamento del Ministero del Lavoro.
Si tratta di 3 mezzi attrezzati per visite mediche, analisi cliniche e screening per la prevenzione delle principali malattie, che faranno tappa in varie province d’Italia, con l’obiettivo di fornire cure e aiuto a chi normalmente ha difficoltà ad accedere alle prestazioni sanitarie.

L’idea di realizzare questo tipo di servizio alle Misericordie, è arrivata dallo stesso Papa Francesco, che l’anno scorso durante la prima Giornata mondiale dei Poveri ha deciso di allestire degli ambulatori mobili in Piazza San Piero per aiutare tutti coloro che non hanno le possibilità economiche per curarsi. Il Santo Padre è stato uno stimolo per avviare un progetto di servizio che, in questo caso, potrà raggiungere ogni parte l’Italia.


Le Misericordie italiane sono particolarmente soddisfatte per la veloce realizzazione di questo progetto. La speranza è che Papa Francesco continui a fornire stimoli e provocazioni di questo tipo che il Movimento coglierà e renderà concreti.

red/gp

(Fonte: Misericordie d'Italia)