fonte Gruppo comunale Protezione civile Città di Castello

Protezione Civile Città di Castello: attività del 2019 e progetti futuri

Per i volontari del tifernate 1775 turni di servizio, un salvataggio e numerose iniziative di formazione nelle scuole e per i nuovi corsi per chi vuole entrare in Protezione Civile 

Il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Città di Castello fa il punto sulle attività svolte nel corso del 2019, un anno che ha visto i volontari impegnati su diversi fronti, e presenta progetti e programmi per il 2020, iniziato da poco ma già ricco di iniziative e di nuovi settori nei quali lavorare al servizio dei cittadini e della loro sicurezza. Le attività di soccorso, prevenzione e formazione sono state come di consueto fondamentali per il Gruppo, sempre attento al territorio e alle sue esigenze e alla promozione della cultura di Protezione Civile a partire dalle giovani generazioni per arrivare a tutta la comunità. 

Per quanto concerne le attività di soccorso, il presidente Sandro Busatti dichiara: “L’attività del Gruppo Comunale di Protezione Civile nel 2019 si può riassumere con poche cifre, molto significative: i volontari hanno svolto complessivamente 1775 turni di servizio: un numero importante, al cui interno sono comprese tutte le nostre attività. Da questa semplice cifra, si può dedurre come i nostri volontari siano stati capaci di offrire una presenza quotidiana e, facendo una media, risultano almeno quattro persone in servizio in ogni giorno dell’anno. Questo nonostante la nostra associazione sia costituita solo da volontari, che non percepiscono alcuna retribuzione o rimborso. Nel 2019, esattamente il 2 e 3 marzo, abbiamo partecipato e coordinato le ricerche di una anziana cittadina tifernate che era dispersa nel territorio. Pur essendo state fermate le ricerche di questa persona, perché non era stato individuato il luogo dell’ultimo avvistamento, abbiamo deciso di continuare autonomamente le ricerche avvalendoci anche di comuni cittadini. Così dopo tre giorni dalla sua sparizione, abbiamo avuto la capacità di trovare viva l’anziana che si era persa nelle colline a est della città. Questa piccola, grande impresa di salvare una vita umana ci ha ripagato per tutti gli sforzi che compiamo per addestrarci e tenerci pronti per ogni emergenza”. 

Sul fronte della prevenzione, prosegue Busatti, “la massiccia presenza sul territorio comprende anche il servizio offerto alle scuole di ogni ordine e grado per curare la prevenzione tramite una serie di importanti appuntamenti tra i quali spicca ‘Civilmente: imparare facendo’, giunto alla sua ottava edizione. Questo progetto, legato alle scuole medie dell’Altotevere, ha coinvolto cinquecento ragazzi, che hanno partecipato alle attività del Gruppo Comunale nelle giornate formative svoltesi sia nei diversi plessi scolastici sia presso la nostra sede. Inoltre, si è sviluppato il progetto ‘Anch’io al sicuro’, legato in via sperimentale alla formazione degli insegnanti e di centoventi piccoli allievi degli asili nido del 1° Circolo Didattico tifernate. Da marzo torneremo a curare la prevenzione nelle scuole dell’Alta Valle del Tevere, partecipando anche al progetto predisposto da ANCI Umbria ‘Io non rischio’, dedicato alle scuole medie. Abbiamo anche l’ambizione di realizzare nei comuni dell’Alta Valle del Tevere una rete di monitoraggio, in collaborazione con ‘Umbria Meteo’, che collegherà una ventina di stazioni meteorologiche sparse nel territorio con la nostra ‘sala operativa’. Potremo così offrire ai cittadini e alle autorità dati utili per capire l’evolversi delle condizioni climatiche grazie anche all’uso di webcam installate in punti particolarmente panoramici della valle”.

Settore fondamentale per il Gruppo Comunale è poi quello della formazione, rivolta anche al reclutamento di nuovi volontari. “In collaborazione con il Comune di Citerna e il sindaco Enea Paladino – spiega Busatti – abbiamo nel mese di dicembre 2019 dato avvio all’undicesimo Corso Base per volontari di Protezione Civile, con cinquanta partecipanti, che si concluderà nel mese di marzo 2020. Questa iniziativa porterà alla creazione, nei prossimi giorni, del nuovo Gruppo Volontari Protezione Civile di Citerna”. 

Testo e foto: Gruppo Comunale di Protezione Civile di Città di Castello


ilgiornaledellaprotezionecivile.it dedica la sezione "ASSOCIAZIONI" alle associazioni o singoli volontari che desiderino far conoscere le proprie attività. I resoconti/comunicati stampa/racconti pubblicati in questa sezione pervengono alla Redazione direttamente dalle Associazioni o dai singoli volontari e vengono pertanto pubblicati con l'indicazione del nome di chi ha inviato lo scritto, che se ne assume la piena responsabilità sia per quanto riguarda i testi sia per le immagini/foto inviate