Statale 18 chiusa per frana
Manifestazione a Sapri (SA)

Cittadini, amministrazioni comunali e Protezione Civile protesteranno contro la chiusura della Statale 18 a causa di una frana, richiamando l'attenzione sul mancato avvio dei lavori di messa in sicurezza

Sabato 19 febbraio a Sapri, in provincia di Salerno, si terrà una manifestazione per protestare contro la chiusura della Statale 18 a causa di una frana e per richiamare l'attenzione sui lavori di messa in sicurezza, non ancora effettuati.

Ormai da tre mesi la Statale 18, che parte da Napoli e arriva a Reggio Calabria, è chiusa al transito a causa di un cedimento che interessa il lato Sapri. Già in passato la stessa strada è stata chiusa per smottamenti, che hanno interessato sia il lato Maratea che il lato Sapri. La popolazione è stanca di dover usufruire delle ferrovie o della SS 104 - allungando così di circa 25 chilometri la tratta - per raggiungere le zone che oltrepassano la frana.

Dalle 10 scenderanno in piazza San Giovanni a Sapri commercianti, scuole, aziende sanitarie, liberi professionisti e istituzioni. Al loro fianco anche le Amministrazioni comunali, i Sindaci e la Protezione Civile Gruppo Lucano di Maratea, portavoce per le altre sedi del Gruppo Lucano avvinte alla SS 18, quali Trecchina, Sapri, San Giovanni a Piro, Policastro e Caselle in Pittari. Saranno presenti, oltre ai Responsabili delle suddette sedi, il Presidente Provinciale di Salerno, Domenico Vinci, e il Responsabile Regionale, Giuseppe Muscatello.


Protezione Civile Gruppo Lucano di Maratea