(Fonte foto: Sicuri in Montagna)

Arriva "Sicuri con la Neve" 2020

La stagione invernale porta con sé i rischi tipici della montagna, quali valanghe, scivolate su ghiaccio e ipotermia. La giornata di Sicuri con la Neve serve a sensibilizzare sia gli esperti che gli appassionati

Domenica 19 gennaio 2020 riparte Sicuri con la Neve, la giornata nazionale di prevenzione degli incidenti tipici della stagione invernale. Valanghe, scivolate su ghiaccio, ipotermia e altro ancora saranno i temi d’interesse della giornata.

Con il progetto Sicuri in Montagna, il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, il Club Alpino Italianocon il Servizio Valanghe Italiano, le Scuole d’Alpinismo e Scialpinismo, le Commissioni e Scuole Centrali di Escursionismo, Alpinismo Giovanile, la Società Alpinistica F.A.L.C., Enti e Amministrazioni che si occupano di montagna, promuovono queste iniziative che mirano alla prevenzione degli incidenti.

La stagione invernale rivela i rischi peculiari della montagna, messi in evidenza dagli incidenti che di anno in anno continuano a ripresentarsi; tutto ciò non interessa solo gli appassionati di sci alpinismo ma anche a chi ama sciare in neve fresca, fare escursioni con le ciaspole o su sentieri a volte ghiacciati. Negli anni scorsi le giornate di Sicuri con la Neve hanno fatto registrare una preoccupante situazione che illustra delle carenze diffuse a livello della preparazione personale, della valutazione del rischio e dell’uso dell’attrezzatura d’auto soccorso; in questo senso risulta di fondamentale importanza far crescere la consapevolezza personale accompagnata da un indispensabile bagaglio tecnico.


Il 19 gennaio 2020, in varie località, si darà vita a momenti di coinvolgimento aperti a tutti gli appassionati, sciatori ed escursionisti, che desiderano ricevere informazioni o approfondire le proprie conoscenze sulla frequentazione della montagna innevata in ragionevole sicurezza, anche attraverso prove pratiche e dimostrative.

Le attività proposte dai vari eventi potranno vedere dei convegni, con degli incontri che tratteranno le problematiche della frequentazione in sicurezza dell’ambiente montano invernale. Di regola questo evento non prevede iscrizione. Un'altra arttività sarà quella del Presidio dei Percorsi, con l'osservazione dei percorsi scialpinistici ed escursionistici da parte di Tecnici e Istruttori, con la diffusione di utili consigli e la raccolta di dati statistici; neanche questa attività di regola prevede iscrizione. Ci sarà poi la possibilità di allestire stand informativi-dimostrativi, con la possibilità di ricevere informazioni e assistere a dimostrazioni di ricerca e autosoccorso in valanga; di regola non prevede iscrizione. Infine ci sarà la possibilità di partecipare a un Campo Neve Organizzato, che vedrà momenti dimostrativi e didattici organizzati secondo i vari interessi propri degli appassionati frequentatori della montagna innevata. Di regola questo evento prevede l'iscrizione. 

Per conoscere le iniziative in programmae le località interessate dalle manifestazioni, basteràconsultare i siti web di riferimento che saranno puntualmente aggiornati: quali Sicuri in Montagna, CAI, CNSAS, Servizio valanghe italiano e Falc.net.

red/gp

(Fonte: Sicuri in Montagna)