Fonte Archivio

Borrelli: in Albania prova di efficienza della Protezione Civile

Durante il convegno “Smart Strategy” il capo della Protezione Civile ha anche parlato della direzione da prendere in questo campo: “il futuro, ha detto, è nella prevenzione”

"Il terremoto in Albania è stato una grande prova per il sistema nazionale di Protezione civile, corale perché ha visto coinvolte le strutture operative nazionali e le Regioni. Voglio ringraziare la Regione Puglia e Molise, che hanno dato il supporto di uomini e mezzi e sono prontamente partite insieme a noi. Abbiamo dato un'ottima prova di efficienza del sistema di Protezione civile”. Lo ha detto il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, questa mattina a margine del secondo convegno regionale "Smart Strategy", in corso nel Castello di Barletta. “Ieri sono stato in Albania e devo dire che si tocca veramente con mano il senso di ringraziamento e gratitudine delle popolazioni e della autorità locali nei confronti del nostro sistema di Protezione civile" ha aggiunto il numero uno del Dipartimento di Protezione Civile Nazionale. 

Borrelli ha anche parlato del futuro verso cui sta andando la protezione civile affermando che esso sarà : “Fatto di tecnologia, di prevenzione, di diffusione della conoscenza nella popolazione. E' un connubio inevitabile, tutti noi viviamo nella tecnologia". "Credo - ha proseguito Borrelli - che con le idee che abbiamo avuto, in materia di pianificazione e allertamento diffuso nella popolazione, stiamo facendo un lavoro che cambierà il sistema di Protezione civile. Dobbiamo fare prevenzione, dare ai cittadini la conoscenza esatta del rischio e delle misure da adottare per limitare gli effetti: è la nostra principale attività”. "Noi - ha aggiunto - andiamo a mitigare quello che tecnicamente si chiama rischio residuo".

Red/cb
(Fonte: Agi e Ansa)