Fonte: euvsvirus.org

Coronavirus, arriva la maratona europea #EUvsVirus Hackathon

Dal 24 al 26 aprile ricercatori di tutta l'Europa parteciperanno alla #EUvsVirus Hackathon, una maratona informatica per combattere il coronavirus

Gli scienziati di tutta Europa si danno appuntamento online dal 24 al 26 aprile per partecipare alla #EUvsVirus Hackathon. I ricercatori saranno collegati virtualmente per elaborare strategie innovative per combattere il coronavirus. L'hackaton europea nasce dalle maratone nazionali che si sono già svolte in precedenza per elaborare la rapida esecuzione di soluzioni brillanti contro il virus.

Una call to action di tutti i cittadini attorno al mondo con provenienza e specializzazioni differenti unite per combattere il coronavirus. Un modo per aprire i confini digitali durante l'emergenza per superare insieme una sfida collettiva, quella della pandemia. La maratona digitale è dedicata a una ventina di sfide del coronavirus, come ad esempio la produzione rapida di equipaggiamento (Ventilatori, mascherine, test rapidi, sistemi di protezione dei medici, formazione dei caregiver e ricerca), aumentare le capacità produttive (elaborazione di modelli di business resilienti) e il trasferimento di conoscenze e soluzioni da un paese all'altro dell'Unione, affinché siano distribuite rapidamente e impiegate nel Mercato Unico Europeo. Saranno 5 gli ambiti di sfida dell'hackaton: Salute, Continuità economica, coesione sociale e politica , Smart Working e educazione e Finanza digitale.
La Commissione Europea in stretta collaborazione con tutti i membri degli stati europei e i partecipanti dell'Horizon 2020, si occuperanno di seguire i migliori progetti presentati alla #EUvsVirus hackathon e proporli alla “piattaforma Covid” dell'European Innovation Council (EIC).

Sul sito dell'iniziativa ci si può iscrivere in tre sezioni: una è quella dei problem solver: sviluppatori, designer, creativi, problem solver con esperienze nel campo della salute, business, coesione politica e sociale, educazione, finanza digitale e altre aree. Altrimenti si può prendere parte alla maratona online come supporter cioè come figure con esperienza in campo medico, sociale, politico, educativo e di finanza digitale che possano supportare il lavoro dei problem solver. E ache i coordinatori dei team durante l'hackaton. Oppure è possibile iscriversi in qualità di partner dell'evento (università, aziende, organizzazioni pubbliche o private possono sostenere l'iniziativa).

Red/cb
(Fonte: euvsvirus.org)