Incendio

Esplosione a Bologna in zona Borgo Panigale - AGGIORNAMENTI

Il rogo è stato causato da un incidente stradale in tangenziale che ha coinvolto un camion che trasportava furgoni e un TIR cisterna

AGGIORNAMENTI

Ore 17:00
Sono in molti al lavoro per ripristinare le aree colpite. E' di una vittima e 145 feriti il bilancio definitivo dell'incidente, quattro dei quali in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. La procura decide di non fare sequestri per consentire il ripristino della circolazione, secondo il Procuratore Amato:"forse un momento di distrazione o un colpo di sonno ma è presto per dirlo con certezza".
Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli nell'informativa in Senato comunica: "In merito all'intervento di ricostruzione, Autostrade per l'Italia sta verificando presso i principali produttori nazionali ed europei la disponibilità in pronta consegna di 12 travi con interasse appoggi di 24,65 metri e con altezza di metri 1,10. Tale eventuale disponibilità consentirebbe di ridurre in modo significativo i tempi della ricostruzione, altrimenti stimabili in non meno di 5 mesi".
 

Ore 15:00
Il Sindaco di Bologna Virginio Merola, questa mattina ha partecipato al Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura, oggi pomeriggio si recherà al punto informativo allestito dal Comune in via Emilia Ponente per ringraziare tutti i soccorrittori, inoltre visiterà alcuni esercizi commerciali che hanno subito danni molto ingenti.
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha telelefonato in mattinata al Sindaco Virginio Merola per informarsi sulla situazione ed esprimere la sua vicinanza alla città di Bologna.
Come riportato da Repubblica.it il premier Conte ha incontrato i feriti dell'esplosione, tra i quali il poliziotto Riccardo Muci, di 31 anni, tra i primi ad intervenire bloccando il traffico e facendo allontanare gli altri automobilisti prima dell'esplosione dell'autocisterna. Il poliziotto riporta ustioni di secondo grado sul corpo, il calore che lo ha investito è stato così forte da sciogliere la maglietta ignifuga che indossava.


Ore 12:00 Via Panigale è stata riaperta al traffico, il Comune di Bologna segnala che chi ha bisogno di segnalare problemi può trovare il gazebo informativo in Via Emilia Ponente, all'angolo via Caduti di Amola, ed è inoltre attivo il numero di protezione civile: 3284223573.
Il raccordo di Casalecchio tra Bologna Casalecchio e il bivio con la A14 è stato riaperto in entrambe le direzioni, il traffico scorre attraverso uno scambio di carreggiata. Aperta anche la Tangenziale di Bologna tra gli svincoli 3 e 2 in direzione dell'A1, rimane invece chiusa in direzione dell'A14. "Una prima risposta, importante anche se parziale" spiega il Ministro dei Trasporti Toninelli, che sollecita: "Tutta la verità sul gravissimo incidente".


Ore 10:00
Identificata la vittima dell'incidente che ha provocato ieri sul raccordo autostradale all'altezza di Borgo Panigale una violenta esplosione, si tratta di Andrea Anzolin, 42 anni vicentino, autista esperto che da molti anni guidava mezzi per il trasporto di materiale infiammabile.
Il premier Giuseppe Conte ha incontrato due dei feriti più gravi all'ospedale di Bufalini di Cesena, un poliziotto di 31 anni e un ragazzo bulgaro di 17, poi ha sorvolato in elicottero il punto dell'incidente e a breve si recherà all'ospedale Maggiore di Bologna per una visita ai ricoverati.
In loco sono presenti, oltre alle Forze dell'Ordine, i Volontari di protezione civile per fornire assistenza ed informazioni alle persone, molte delle quali stanno rientrando dalle ferie per verificate i danni alle loro case.

Ore 20:00 E' di due morti e oltre 100 feriti (14 sono gravi) il bilancio del violento incendio avvenuto sul ponte dell'Autostrada sul raccordo di Casalecchio, innescato da un incidente stradale tra un TIR e un camion causando il crollo del ponte.
La testimonianza di un meccanico dell'officina Only off coinvolta nell'esplosione: "Siamo usciti dall'officina alle 13:30 circa abbiamo visto la colonna di fumo salire dalla tangenziale, siamo saliti sul ponte della ferrovia per vedere cos'era successo e a un certo punto abbiamo visto l'esplosione e i detriti che volavano verso di noi. Ci siamo riparati e siamo volati in officina per vedere cosa era successo, abbiamo trovato il portone divelto e i vetri spaccati."
Sono rimaste al lavoro le unità cinofile e gli operatori "USar", i soccorritori che si occupano di ricerca e salvataggio in ambianti urbani. I Vigili del fuoco stanno effettuando i sopralluoghi alle case per verificarne l'agibilità.

Ore 17:00 Sono in atto le prove di fattibilità per far rientrare la popolazione in casa a seguito dell'esplosione nei pressi di Borgo Panigale dell'autocisterna che stava trasportando GPL. Molte persone si trovavano in autostrada al momento dell'esplosione, le fiamme sono state spente in tempi veloci dai Vigili del fuoco, sul posto anche ambulanze, Polizia Municipale e unità cinofile. Presenti anche l'Assessore Alberto Aitini del Comune di Bologna, Angelo Giselico referente della protezione civile per il Comune di Bologna e Matteo Castelli presidente della consulta Provinciale del volontariato di protezione civile. Il bilancio attuale è di 3 vittime e oltre 60 feriti. 

Ore 16:00 A seguito dell'incidente tra un mezzo che trasportava materiali infiammabili e alcune auto che ha provocato un incendio seguito da alcune esplosioni sono sul posto molte squadre dei Vigili del fuoco, con l'aiuto di elicotteri, impegnate a domare le fiamme. Per ora il bilancio è di 1 vittima e 55 feriti 14 dei quali sono definiti gravi dai soccorritori. La zona è stata isolata per favorire i soccorsi, ma anche per il timore di ulteriori crolli. 


Un violento incendio, a cui sono seguite diverse esplosioni udite in una vasta area di Bologna, è scoppiato intorno alle 14 in zona Borgo Panigale.

Secondo le prime informazioni il rogo è stato causato da un incidente stradale in tangenziale che ha coinvolto un camion che trasportava furgoni e un tir cisterna. Le fiamme si sarebbero allargate ad altre auto di alcune concessionarie in via Caduti di Amola, causando fortissimi boati. Ci sarebbero feriti.

Il tratto della tangenziale che passa sul ponte a Borgo Panigale è ancora avvolto da alte fiamme. Il raccordo autostradale di Casalecchio è stato chiuso in entrambe le direzioni.