Incendio durante un concerto, panico e feriti (ma è "solo" una simulazione)

La protezione civile scende in piazza con dimostrazioni pratiche, esercitazioni e giochi per bambini sui rischi e su come affrontarli. Accadrà il 29 settembre a Sesto Fiorentino

Vi è mai venuta la curiosità di conoscere dal vivo la protezione civile? Pensate che la prevenzione sia noiosa? Ogni anno il servizio comunale di protezione civile di Sesto Fiorentino rende possibile l’incontro tra cittadini e tutti gli enti e le associazioni che compongono l’ampio sistema di protezione civile in una giornata ricca di eventi, spettacolo e dimostrazioni sorprendenti.

Moltissime le novità e le anteprime che caratterizzeranno questa nuova edizione, che promette di essere la più bella di sempre. Sarà possibile cimentarsi in una “escape room”: un gioco a tempo in cui è fondamentale risolvere rapidamente enigmi e quesiti di protezione civile per salire di livello e sbloccare l’uscita per vincere! I bambini saranno coinvolti, da professionisti delle attività ludiche, in giochi di società e collaborazione per entrare nello spirito di protezione civile.


Contemporaneamente sarà possibile scalare un albero e attraversare un ponte tibetano, tutto in sicurezza grazie al Cai e agli alpini. Per chi volesse approfondire tematiche particolari e di attualità, saranno decine le postazioni di enti e associazioni, tra cui la polizia postale per bullismo e crimini informatici, esercitarsi nella disostruzione pediatrica o nelle manovre salvavita o, ancora, recarsi presso l’ordine degli architetti che lancerà in anteprima nazionale la giornata della prevenzione sismica, con la possibilità di ottenere informazioni dettagliate sul sisma bonus (detrazioni fino all’85% per chi decidesse di adeguare sismicamente la propria abitazione) e prenotare una visita tecnica totalmente gratuita direttamente a domicilio, svolta da professionisti iscritti all’albo degli ingegneri e architetti.

La giornata è caratterizzata da esercitazioni e dimostrazioni pratiche per grandi e piccini con interventi delle forze dell'ordine e dei vigili del fuoco in scenari emergenziali che coinvolgono tutta la piazza. Sono previste dimostrazioni di unità cinofile dell’arma dei carabinieri e polizia di stato, uso delle motoseghe come strumento essenziale alla lotta agli incendi boschivi a cura degli operai forestali, montaggio tende da campo della croce rossa e della misericordia, simulazioni di anti incendio boschivo dell’associazione La Racchetta e molte altre dimostrazioni pratiche. Quest’anno lo scenario più complesso riguarderà i rischi connessi a grandi affollamenti di pubblico e, a un anno dall’entrata in vigore della direttiva del Viminale (detta “Gabrielli”) sulle misure di sicurezza nelle manifestazioni pubbliche, con una simulazione di incidente durante un concerto con scenario realistico e rigorosamente in diretta. Una vera band musicale si esibirà in un concerto ma sarà bruscamente interrotto da un incendio e tanto fumo che faranno scattare il piano di sicurezza e la relativa evacuazione del pubblico.



Saranno in grado di mantenere la calma e rispettare le regole base per abbandonare il luogo senza farsi del male? Si potrà assistere all’intervento delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco, delle associazioni di volontariato e dei sanitari in una simulazione realistica con “feriti” truccati dai professionisti di croce rossa e misericordia. La giornata nasce, oltre un decennio fa, come conclusione del ciclo di lezioni annuale che il servizio comunale di protezione civile svolge in tutte le scuole di Sesto Fiorentino. Non manca, infatti, la parte iniziale di saluti delle autorità e la consegna degli attestati a centinaia di bambini che hanno seguito le lezioni sulla protezione civile durante tutto l’anno scolastico passato. Si tratta di un progetto condiviso con la Prefettura di Firenze, articolato in decine di lezioni specifiche, svolte da specialisti dei vari settori, per sviluppare negli alunni la conoscenza dei rischi presenti sul territorio e le conseguenti azioni da svolgere per garantire la propria e l’altrui sicurezza, seguite da esercitazioni pratiche esterne al plesso scolastico.


Sabato 29 settembre 2018, dalle 9 alle 19, in piazza Vittorio Veneto davanti al Comune di Sesto Fiorentino, si svolgerà la tredicesima edizione della "Giornata della Protezione Civile". Durante l’intera giornata saranno moltissime le attività per bambini e ragazzi, momenti formativi per adulti e occasioni per informarsi sul variegato mondo della protezione civile. stand informativi con gadget e depliant faranno da contorno alla festa per l’intera giornata, in un’occasione unica per vivere emozioni da protagonista insieme agli eroi di tutti i giorni.

Come ogni anno parteciperanno tantissimi enti: polizia di stato, arma dei carabinieri e carabinieri forestali, vigili del fuoco, Regione Toscana, polizia idraulica, protezione civile della Città Metropolitana di Firenze, polizia municipale e naturalmente il servizio di protezione Civile comunale di Sesto Fiorentino quale organizzatore. Altrettante sono le associazioni di volontariato coinvolte: Misericordie, La Racchetta, Associazione Nazionale Carabinieri, Associazione Nazionale Alpini, CAI, Associazione Radioamatori Italiani, Croce Rossa, NOPC, AGePro, e molti altri. Parteciperanno anche professionisti come collegio dei geometri e ordine degli architetti.


L’evento può essere rivisto sui canali social della Protezione Civile del Comune di Sesto Fiorentino (Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e Canale Telegram) e sarà possibile condividere foto e video attraverso l’hashtag #PCSesto.

Federico D'Evangelista