fonte Regione Lombardia

Nuovo coronavirus in Italia, gli aggiornamenti dal 30 marzo al 3 aprile

Le principali notizie sull'emergenza del periodo compreso tra il 30 marzo e il 3 aprile

Leggi gli aggiornamenti LIVE

AGGIORNAMENTI 03/04

Ore 18:32

Borrelli: per la fase 2 c'è solo una data: 13 aprile. Ora non si possono fare previsioni

"Per la fase 2 al momento c'è una sola data, quella del 13 aprile, così come annunciato dal presidente del Consiglio. Alcune mie parole sono state equivocate. Ho solo detto che le misure sono determinate in base all'evoluzione della situazione in atto, perché quello che stiamo fronteggiando è un virus nuovo e non possiamo fare previsioni. Mi dispiace che il mio ragionamento sia stato trasformato in un titolo". Lo dice Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, in conferenza sul coronavirus.

Ore 18:23

Borrelli: effettuati 619.849 tamponi da inizio emergenza


Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 619849 tamponi. Lo afferma il Capo del Dipartimento della Protezione Civile durante l'odierna conferenza stampa per fare il punto sull'epidemia di coronavirus.

Ore 10:29

Borrelli: "Prevedo che staremo a casa anche il 1° maggio"

Dopo Pasqua e Pasquetta, anche il 1 maggio lo passeremo chiusi in casa? "Credo proprio di sì, non credo che passerà questa situazione per quella data. Dovremo stare in casa per molte settimane". Lo ha detto il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli a 'Radio Anch'io' su Rai Radio 1 ribadendo la necessità di avere "comportamenti rigorosissimi". Il coronavirus, ha aggiunto, "cambierà il nostro approccio ai contatti umani e interpersonali, dovremo mantenere le distanze" per diverso tempo.

AGGIORNAMENTI 02/04

Ore 18:16

Superano i 100 milioni le donazioni per l'emergenza

Ammonta a 101.246.000 euro il totale delle donazioni al conto corrente della Protezione Civile. Lo ha detto il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli

Ore 12:37


Ue, la Commissione lancia Sure: 100 miliardi contro la disoccupazione

La Commissione europea lancia ufficialmente il suo primo strumento anti-crsi. Si tratta di SURE, un fondo europeo contro la disoccupazione (acronimo di Support to mitigate unemployment risks in emergency) che attraverso 25 miliardi di garanzie volontarie degli stati permetterà di finanziare le "casse integrazioni" nazionali o schemi simili di protezione dei posti di lavoro. Inoltre sarà reso flessibile l'uso dei fondi non impegnati nella coesione sociale (fondo di sviluppo regionale, fondo sociale e fondo di coesione) per mobilitare le risorse per fronteggiare gli effetti della crisi sanitaria.

Ore 12:33

Von der Leyen, da Ue e Paesi 2.770 mld contro la crisi

"Ad oggi l'Ue, e cioè le istituzioni europee e gli Stati membri, hanno mobilitato 2.770 miliardi di euro. È la più ampia risposta finanziaria ad una crisi europea mai data nella storia". Lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

AGGIORNAMENTI 01/04

Ore 18:16

Borrelli: raccolti oltre 94 milioni di euro

"Sul nostro conto corrente sono stati raccolti finora poco più di 94 milioni". Così Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, in conferenza sul coronavirus.

Ore 18:04

Mascherine alla federazione degli ordini dei medici non a norma, in arrivo nuovo stock

La federazione degli ordini dei medici Filippo Anelli lancia l'allarme: "Le mascherine ricevute nella giornata di ieri dagli Ordini dei medici provinciali da parte della Protezione Civile, circa 600mila pezzi, non sono autorizzate per uso sanitario". Ricevuta comunicazione in tal senso dal commissario Arcuri, il presidente della Federazione, Filippo Anelli, ha inviato agli Ordini regionali una circolare invitando a "sospendere immediatamente la distribuzione e l'utilizzo di quanto ricevuto, informando eventuali medici o strutture che ne fossero già in possesso". Il Commissario Straordinario per l’Emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, ha assicurato che arriverà un nuovo stock entro questa settimana.

AGGIORNAMENTI 31/03

Ore 18:26

Miur: "Su Esami di Stato decisione a breve"

Sugli Esami di Stato il confronto è aperto e a giorni saranno comunicate decisioni ufficiali in merito. È quanto rende noto il Ministero dell'Istruzione. È in corso un confronto per ascoltare le proposte di tutte le forze di maggioranza. Le decisioni che saranno prese dovranno tener conto della situazione d’emergenza che il Paese sta vivendo. L’impegno è quello di lavorare su molteplici scenari. Il Ministero ricorda che la Ministra Azzolina si è sempre detta favorevole a una valutazione seria dell’anno scolastico in corso e degli Esami, nel rispetto del lavoro che stanno portando avanti i docenti e dell’impegno di famiglie e studenti.

AGGIORNAMENTI 31/03

Ore 18:26

Coronavirus, bambini e attività motoria all’aperto in sicurezza: Bonetti, Zampa e Villani si rivolgono a Speranza

“Oggi abbiamo condiviso con il Ministro della Salute Roberto Speranza l’opportunità di riservare particolare attenzione all’attività motoria in sicurezza dei bambini alla luce della proroga delle misure restrittive per contenere la diffusione del coronavirus in Italia”. È quanto dichiarano in una nota congiunta la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, la Sottosegretaria alla Salute con delega alla medicina per l'infanzia e l’adolescenza Sandra Zampa e Alberto Villani, Presidente della Società Italiana di Pediatria (SIP). “Se oggi le nostre bambine e i nostri bambini stanno bene – si legge nella nota – è proprio grazie alle misure di contenimento stabilite dal Governo. Alla luce delle tante sollecitazioni che numerose associazioni che tutelano l’infanzia e l’adolescenza hanno rivolto in questi giorni difficili e che sono state recepite dall’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza, abbiamo condiviso con il Ministro Speranza l’opportunità di consentire a tutti i soggetti in età evolutiva, ossia i minorenni con un età compresa nella fascia d’età 0-18 anni, di poter svolgere attività motorie e ludiche all'aria aperta, ma sempre accompagnati da un familiare, nel rispetto del distanziamento sociale, con un rapporto adulto/minore di 1:1, a meno che non si tratti di fratelli o minori conviventi nella stessa abitazione. In questo caso il rapporto adulto/minore potrà essere 1:n (n = numero fratelli o conviventi)”. “Siamo consapevoli, e vogliamo che lo siano anche i genitori e tutti coloro che hanno a cuore la salute dei più piccoli e dei più giovani, che le misure di restrizione adottate fino ad oggi hanno sì tolto una parte di libertà a bambini e adolescenti ma ne hanno tutelato la salute. Solo continuando a rispettare le regole potranno tornare presto a scuola, a giocare e a fare attività insieme. Dobbiamo adesso proporre regole che li accompagnino gradualmente a questo momento, tutelando i loro diritti fondamentali insieme alla salute loro e della collettività. E di questo, siamo certi, un domani le giovani generazioni, quelle sulle quali poggia il futuro del nostro Paese, ci daranno riconoscimento” – concludono Bonetti, Zampa e Villani.

Ore: 18:10

Donati oltre 75 milioni di euro per l'emergenza

Le donazioni al Dipartimento della Protezione Civile per fronteggiare l'emergenza Coronavirus ammontano a 75.524.000 euro. Lo riferisce Angelo Borrelli in conferenza stampa.

Ore 11:52

Inaugurato a Milano il nuovo ospedale realizzato in Fiera

Presentato a Milano il nuovo ospedale realizzato in Fiera. "Abbiamo fatto una promessa e l'abbiamo mantenuta". Lo ha scritto Guido Bertolaso in un messaggio letto alla presentazione dell'ospedale Fiera Milano costruito in 10 giorni per l'emergenza Coronavirus. Un ospedale "specialistico", ha scritto, che potrà essere "replicato a livello nazionale e internazionale". Bertolaso, che nei giorni scorsi è stato ricoverato per Coronavirus, ha scritto nel messaggio, letto da un suo delegato, che quello a Fiera Milano non è un "un ospedale da campo, non è un lazzaretto, ma una struttura specialistica che mette al centro la figura del paziente" grave colpito da Covid 19.

L’ospedale, ha dichiarato Ezio Belleri, direttore generale del Policlinico di Milano che gestirà la struttura realizzata in Fiera a Milano "rappresenta uno strumento fondamentale per combattere la battaglia contro il covid" e "a regime vedrà impiegati 200 medici, 500 infermieri e altre 200 figure professionali". "È una grande sfida", "un risultato inimmaginabile" frutto di "uno sforzo enorme" e "siamo fieri di gestire una struttura che non ha eguali", ha concluso Belleri. L'ospedale realizzato in Fiera a Milano "sarà il simbolo della battaglia vinta contro il coronavirus e il simbolo della ripresa della nostra regione": ha dichiarato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. Ma, ha precisato Fontana, "con una condizione: non abbiamo ancora vinto niente per cui non diffondiamo troppo entusiasmo. La gente deve stare a casa perchè solo così potremo vincere".

AGGIORNAMENTI 30/03

Ore 18:27

Attivati 6 studi clinici

"Sono stati attivati già 6 studi clinici e altri due hanno avuto parere favorevole dell'Aifa e tra poco verranno ulteriormente attivati". Lo dice Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di Sanità, in conferenza stampa. "Tra questi sottolineo due studi - ha aggiunto - il primo promosso dall'Oms per testare diversi approcci di terapia farmacologica per prevenire la replicazione virale. Uno studio a multibraccia, che arruolerà un numero di pazienti molto alto e ci consentirà di avere risposte solide e robuste sull'efficacia delle strategie. L'altro è uno studio controllato che andrà a investire i pazienti gestiti a domicilio. Questo dà un'idea precisa di quanto è efficiente il sistema italiano in termini di attivazioni di studi anche a livello domiciliare".

Ore 18:13

Donati quasi 64 milioni di euro per l'emergenza

"Le donazioni in favore della protezione civile per l'acquisto di materiale sanitario sono arrivate a 63.894.300 euro", ha detto il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli

Ore 15:29

Fontana: "Mantenere misure restrittive"

"Siamo sulla buona strada, andiamo benino, ma non dobbiamo abbassare la guardia. Oggi ho visto un po' più di auto e persone per la strada: non vanifichiamo gli sforzi fatti". E' l'appello del governatore Attilio Fontana nel corso della diretta Facebook per gli aggiornamenti del coronavirus in Lombardia. "Non ho ancora i dati - ha detto Fontana - ma dalle indicazioni che mi arrivano stiamo mantenendo quella specie di linea che non è più in salita,.Non è ancora in discesa, ma non stiamo andando avanti nella progressione e questo è l'aspetto positivo e a cui guardiamo con grande attenzione e speranza". A questo proposito Fontana auspica che le misure restrittive, in scadenza il 3 aprile, vengano confermate dal Governo. 


Leggi gli aggiornamenti dal 23 al 27 marzo;
Leggi gli aggiornamenti dal 16 al 22 marzo;
Leggi gli aggiornamenti dal 3 al 14 marzo;
Leggi gli aggiornamenti dal 24 al 28 febbraio.

Redazione