Comunicazione e allerte: l'esperienza multi-ente in Alto Adige

Grazie a una nuova piattaforma, la Protezione Civile della Provincia di Bolzano ha potenziato il proprio sistema di allerta e comunicazione – con un processo che è stato raccontato in un video

Articolo promozionale

L’Agenzia per la Protezione Civile della Provincia Autonoma di Bolzano ha potenziato la propria dotazione tecnologica per quanto riguarda il sistema di allerte e di comunicazione. Lo scopo era quello di raggiungere una piena integrazione con le app già in uso, tra cui quelle meteo e turistiche, e di attivare le funzionalità necessarie a una realtà multi-ente. Si è trattato di un processo articolato, in cui l’Agenzia ha lavorato fianco a fianco con i tecnici che realizzano la piattaforma nowtice.


In un’intervista con l’azienda torinese Regola, Matteo Vischi ha spiegato le ragioni di questo importante cambiamento tecnologico. E in questo video, che contiene l’intervista completa, si racconta il percorso che ha portato dalle aspettative ai risultati:


Come spiega Matteo Vischi, “nowtice si posiziona sostanzialmente al centro di un sistema in cui vari strumenti già consolidati comunicano tra loro”

I presupposti per il cambiamento
Come spesso accade, il cambio di piattaforma avvenuto in Alto Adige ha avuto origine dalla necessità di superare alcuni limiti preesistenti, ma la chiave per il successo dell’operazione è stata l’aver definito i traguardi a cui mirare da subito con il passaggio di tecnologia. Questo ha permesso di effettuare un percorso organizzato e guidato da obiettivi precisi, primo fra tutti il miglioramento della gestione dei contatti, che per un ente sovraordinato vuol dire condividere dati significa condividere dati, recapiti e flussi di informazioni con altre realtà del territorio. Inoltre, bisognava ampliare i canali di comunicazione supportati e aumentare le possibilità di interazione con le organizzazioni di volontariato e con i servizi tecnici provinciali. Quest’ultimo aspetto, in particolare, ha indirizzato verso una piattaforma in grado di offrire un approccio multi-ente. Di qui la scelta del sistema nowtice. Strada facendo, dalla fornitura tecnologica si è passati rapidamente a un lavoro di squadra più flessibile: da una parte l’Agenzia, che definiva nuovi traguardi raggiungibili, dall’altra il team Regola che suggeriva modi di utilizzo e potenziava gli strumenti. “Con nowtice” - dice Matteo Vischi - “mano a mano che approfondiamo l’utilizzo scopriamo anche nuove possibilità, molte idee ci stanno venendo proprio grazie all’uso quotidiano

Un ecosistema di app e sistemi di emergenze
In Alto Adige già da diversi anni esistono app utilizzate dai cittadini per la consultazione di informazioni ma che vengono anche impiegate per comunicazioni di emergenza. Adesso, attraverso l’integrazione con nowtice abbiamo la possibilità di diffondere comunicati di Protezione Civile direttamente alla cittadinanza”. Tra le app a cui fa riferimento Matteo Vischi ci sono Gem2Go, diffusa in tutti i comuni altoatesini, e l’app Meteo Alto Adige, impiegata da sportivi e appassionati di outdoor. Il livello di integrazione raggiunto con la nuova piattaforma messa in piedi a Bolzano include la rete di allertamento per la popolazione tramite sirene, e costituisce anche il substrato tecnologico necessario per le innovazioni dell’immediato futuro, tra cui lo stesso IT-Alert. A questo si aggiungono i sensori meteo e idrologici, fondamentali nel territorio gestito dall’Agenzia, che ora possono essere inseriti in meccanismi di mobilizzazione automatica di squadre di tecnici: “Disponevamo già di una piattaforma per i dati provenienti dalla nostra sensoristica, le cui informazioni però erano consultabili solo tramite l’operatore che andava a visualizzare uno schermo. Per questo motivo, per noi è stato fondamentale realizzare, attraverso l’integrazione con nowtice, un’informazione mirata per segnalare il superamento di una soglia di monitoraggio.”

“Con nowtice” - dice Matteo Vischi - “mano a mano che approfondiamo l’utilizzo scopriamo anche nuove possibilità, molte idee ci stanno venendo proprio grazie all’uso quotidiano”

La sperimentazione durante la pandemia
L’Agenzia per la Protezione Civile della Provincia Autonoma di Bolzano non si limita a utilizzare il software di allertamento per inviare comunicazioni unidirezionali verso cittadini e tecnici. Nel nuovo sistema ci sono strumenti per raccogliere informazioni attraverso questionari a risposta guidata, molto utili per ricevere un feedback rapido dal territorio anche in caso di eventi complessi, come sottolinea Matteo Vischi: “Abbiamo testato questa soluzione quando abbiamo effettuato una campagna con 600 linee contemporanee di test rapidi per la pandemia Covid”. Più in generale, è l’intera piattaforma a essere orientata ad azioni veloci e sicure da parte di operatori con diversi gradi di responsabilità e di competenza, come testimoniato dai modelli precompilati che l’Agenzia utilizza, ad esempio, per l’invio di allerte di massa a Sindaci e strutture operative.

Riferimenti: Sito web della piattaforma nowtice.