fonte sito Città di Venezia

Acqua alta 2019, il commissario firma quattro decreti per lavori di ripristino

Si conclude un percorso di 118 interventi finanziati con oltre 57 milioni di euro che permetterà di mettere al sicuro la città di Venezia dal fenomeno dell'acqua alta entro ottobre

Il commissario delegato all'emergenza per l'acqua alta di novembre 2019, Luigi Brugnaro, ha firmato i decreti n. 80, 81, 82 e 83 con i quali si affidano i lavori di ripristino di ponti, muri di sponda e approdi danneggiati in seguito alle terribili acque alte per un totale di 780 mila euro.

La ricostruzione
Con la firma di questi quattro decreti si conclude il percorso che nell’arco di questi venti mesi dalla terribile acqua alta del novembre 2019 ha consentito di rimettere in sicurezza e ripristinare strutture e infrastrutture fondamentali per la vita e la salvaguardia della città. Un piano finanziato per complessivi oltre 57milioni di euro suddivisi in un primo stralcio di 14,6 milioni che ci hanno consentito, nell’immediato, di eseguire 52 interventi urgenti di soccorso e ripristino funzionale dei servizi. A questi interventi ne sono stati aggiunti altri 66 finanziati con un secondo stralcio di oltre 42 milioni di euro necessari per mettere in sicurezza scuole, musei, ponti, pontili, rive particolarmente pericolose e danneggiate dalle mareggiate. Di questi 66 interventi 56 sono già stati conclusi, altri 8 - dei quali due sono i decreti 82 e 81 appena firmati - sono attualmente in esecuzione e 2 - quelli approvati con i decreti 80 e 83 - sono pronti per essere messi a gara e quindi sono di prossimo avvio. Questi ultimi interventi saranno conclusi entro il mese di ottobre così che, prima dell’arrivo della stagione delle acque alte, Venezia e le sue isole siano messe al sicuro.

red/cb

(Fonte: Comune di Venezia)