Foto della colata del torrente Baudier (Valle d'Aosta), 5 agosto 2022 - Fonte: Cnr

Cnr-Irpi: record per le frane alpine nell'estate 2022

Il Cnr-Irpi ha sviluppato un sistema di allarme, denominato Almond-F, ha segnalato in anticipo, interrompendo il traffico, un evento di colata detritico-torrentizia accaduto lo scorso 5 agosto nel territorio di Courmayeur

L'estate appena trascorsa ha visto raggiungere il record di frane negli ambienti di alta quota delle Alpi italiane, come risulta dai dati dell’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Irpi), facenti riferimento al periodo 2000-2022. Nell’ambito di questi processi di instabilità naturale, le colate detritico-torrentizie sono quelle che si sono manifestate con maggior frequenza (37 casi, pari al 65% del totale).





Un sistema per l'allerta
Tenendo conto dell’alta incidenza di questa particolare tipologia di fenomeno franoso, il Cnr-Irpi ha sviluppato un sistema di allarme, denominato Almond-F, che è stato installato nel territorio di Courmayeur nel 2017 e che ha segnalato in anticipo, interrompendo il traffico, un evento di colata detritico-torrentizia accaduto lo scorso 5 agosto.

Vedi anche:

red/mn

(fonte: Cnr)