Fonte Ufficio stampa Regione Friuli Venezia Giulia

Grandinata in Friuli Venezia Giulia, sopralluogo di Riccardi nel pordenonese

La grandine di questi giorni ha provocato ingenti danni a fienili e capannoni industriali oltre che ad abitazioni private, pannelli fotovoltaici e colture

Ricognizione dei danni causati dal maltempo dei giorni scorsi ai beni privati, alle imprese e al patrimonio pubblico e semplificazione dell'iter di autorizzazioni per la rimozione delle coperture in amianto nei Comuni del Pordenonese colpiti dalla violenta grandinata di questi giorni. Questi i principali temi affrontati dal vicegovernatore con delega alla Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, durante i sopralluoghi di oggi, martedì 3 agosto, nelle aree più colpite dalle eccezionali avversità atmosferiche. 

La ricognizione dei danni 
Riccardi si è recato assieme al direttore generale della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia, Amedeo Aristei, in alcune aziende agricole di Azzano Decimo, accompagnato anche dal vicesindaco Lorella Stefanutto e a Bannia di Fiume Veneto con il sindaco Jessica Canton. In quest'ultima circostanza ha potuto constatare anche i danni che ha subito la palestra comunale. Il vicegovernatore ha poi continuato l'ispezione a Taiedo, frazione di Chions, con il primo cittadino Renato Santin. "I Comuni - ha detto Riccardi a margine del sopralluogo - effettueranno una ricognizione puntuale degli interventi e dei danni sui beni pubblici e privati colpiti dal maltempo. In base alla fotografia che ne uscirà potremo capire quali misure si potranno mettere in campo".

La questione amianto
"La Regione - ha aggiunto - agevolerà tutti gli interventi possibili, compresi quelli relativi alla rimozione e smaltimento di materiali contenenti amianto, quali ad esempio le coperture lesionate dalla grandinata. Quello dell'amianto è uno dei problemi che mi è stato portato all'attenzione da alcuni cittadini e dagli amministratori locali che ho incontrato. Lavoreremo per abbreviare le tempistiche di autorizzazione alla rimozione e al relativo smaltimento" ha concluso Riccardi.

Red/cb

(Fonte: Ufficio Stampa FVG)