fonte sito Cri

#Inarrestabili, la Giornata mondiale della Croce Rossa

Ad essere festeggiato è l'impegno dei volontari per aiutare gli altri che va dalle attività legate alla pandemia a quelle dell'unità di strada e molte altre

Oggi è la Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, istituita l’8 maggio in occasione dell’anniversario della nascita del suo fondatore Henry Dunant, padre dell’umanitarismo moderno. Per motivi logici, legati alla pandemia, quest’anno non potrà essere una festa ma vuole essere, si legge sul sito dell'istituzione “La celebrazione dell’enorme sforzo dei volontari della Croce Rossa Italiana, tanto in prima linea nella lotta alla pandemia quanto in tutte le altre attività che hanno continuato a portare avanti, senza sosta”.

Impegno nella pandemia
Inarrestabile è stato dall’inizio della pandemia, l’operato della Croce Rossa su tutti i fronti, riuscendo ad essere come sempre “ovunque per chiunque”. Sul fronte del coronavirus i centri Cri hanno già effettuato circa 100mila dosi di vaccino in tutta Italia e ad oggi effettuano una media di circa mille tamponi gratuiti al giorno nelle due strutture presso le Stazioni di Milano e Roma e, da maggio, in altre 9 città italiane. E ancora, la Cri ha consegnato 130mila pacchi alimentari e 32mila buoni spesa a persone e famiglie bisognose.

Altre attività
Inarrestabile è stato l'impegno in altre attività, ad esempio, oltre 90 Unità di Strada su tutto il territorio nazionale hanno operato in supporto delle persone senza fissa dimora a cui sono stati distribuiti più di 10mila pasti. Non ha avuto sosta la donazione del sangue, l’attività di clownerie negli ospedali, anche a distanza. La Centrale di Risposta Nazionale ha dato ascolto e supportato oltre 160mila richieste che, sommate all’attività dei Comitati, arriva a oltre 500mila servizi erogati e registrati. Accanto alle attività per gli altri non sono mai mancate la formazione per i suoi volontari e le campagne dei giovani per i corretti stili di vita e per contrastare fenomeni quali il bullismo e il cyberbullismo, in particolare nel periodo della DAD.

La ripartenza
“Tutto questo si traduce in un numero impressionante: oltre un milione e mezzo di giorni di volontariato in un anno. Siamo ancora nel mezzo della pandemia e non possiamo certo festeggiare, ma celebrare questa straordinaria risposta umana nella difficoltà sì, perché da questo spirito scaturisce la ripartenza”, sottolinea Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

Iniziative per la giornata
La Croce Rossa e Land Rover hanno unito le forze per mostrare da vicino il più grande network umanitario del mondo, in una mini serie da 4 puntate. On the ground: Humanitarians in Action (In prima linea, Volontari in azione) è stata prodotta con immagini realizzate direttamente dai team Croce Rossa sul campo, nell’inverno più difficile, quello in cui la pandemia di Covid-19 ha reso ancora più urgente affrontare le altre emergenze. Grazie a videocamere a 360° su mezzi e uniformi, la serie offre un punto di vista nuovo e immersivo sulle attività e l’incredibile impegno dei volontari in Italia, Messico, UK e Australia. La prima puntata è dedicata al lavoro delle Unità di Strada della Croce Rossa Italiana, ogni sulle strade per supportare le persone senza dimora, ora più vulnerabili che mai.




Many Hearts One Love è uno spettacolo ideato e co-prodotto da Casta Diva Group, Blue Note Milano e Barley Arts, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, sarà disponibile in streaming sui canali social della Croce Rossa Italiana, dell’IFRC e del Blue Note, da sabato 8 maggio 2021 alle ore 19.00, in occasione della Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Obiettivo dell’evento è supportare e celebrare i 14 milioni del network internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, operativi in 192 Paesi. La serata, che intende sottolineare quanto sia importante il gioco di squadra, vedrà salire sul palco del jazz club di Milano più di 40 elementi fra musicisti, grandi interpreti e autori oltre ad alcuni grandi artisti internazionali che si collegheranno all’evento da varie parti del mondo: Milo Manara, John McLaughlin, Malika Ayane, Olivia Trummer, Ermal Meta, Paolo Fresu & Bebo Ferra, Enrico Ruggeri, Tosca, Niccolò Fabi e molti altri. La versione integrale dello show sarà disponibile sul sito dell’evento: il ricavato sarà devoluto alla Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC).
“L’8 maggio è sempre stato un momento di festa per i circa 14 milioni di volontari della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa nel mondo. Quest’anno tutto è diverso” sottolinea Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC). “La pandemia in atto e gli enormi sforzi che le varie Società Nazionali hanno compiuto e continuano a compiere per combatterla, sostenendo al tempo stesso qualsiasi tipo di vulnerabilità a prescindere dal Covid-19, non consente festeggiamenti. Questo, tuttavia, è il tempo della celebrazione, che significa il riconoscimento dello straordinario lavoro messo in campo dalle nostre volontarie e dai nostri volontari #Inarrestabili, come cita il nostro hashtag internazionale. E sono felice che ciò avvenga anche attraverso una grande serata di splendida musica e svago come “Many Hearts, One Love”. Perché, parafrasando Dostoevskij, è la bellezza – e aggiungerei anche la musica che ne è somma espressione –a salvare il mondo”, conclude Rocca.

Red/cb

(Fonte: Cri)