Fonte Regione del Veneto

Maltempo in Veneto, Zaia: "evitata alluvione grazie ai bacini"

I dati sulla piovosità nel vicentino sono stati paragonati dal governatore della regione "a quelli dell’alluvione del 2010 e di Vaia”

"Un'alluvione al pari di quella del 2010 e di Vaia", così il governatore della regione Veneto, Luca Zaia, ha definito quello che è accaduto in queste ore nell'area del vicentino. “I dati sulla piovosità delle ultime ore sono particolarmente elevati tanto da essere paragonabili a quelli dell’alluvione del 2010 e di Vaia” ha dichiarato Zaia nel punto stampa dedicato al maltempo che da ieri, martedì 27 febbraio, si è abbattuto sulla Regione. 

Firmato lo stato di crisi
E nonostante le previsioni indichino “un miglioramento” Zaia ha deciso di firmare il decreto sullo stato di crisi ed istituire l'unità di crisi presieduta dall'assessore Gianpaolo Bottacin. Ad evitare il peggio, prosegue il presidente del Veneto, sono stati i bacini di laminazione e le opere di difesa idraulica. “La situazione è sotto controllo e lo possiamo dire grazie a tutte le opere che abbiamo realizzato dal 2010 in avanti. Faccio solo un esempio: grazie all’attivazione di bacini di Montebello, Caldogno e Orolo abbiamo evitato che oltre 3 milioni di metri cubi di acqua invadessero Vicenza” ha spiegato Zaia.

Red/cb
(Fonte: Regione Veneto)