(Fonte foto: profilo Twitter @ComuneMI)

Milano, torna l'iniziativa AmbienteaScuola

L'iniziativa, che educa alla raccolta differenziata nelle scuole, raggiungerà 34.000 studenti di 125 scuole milanesi

Milano, dove si svolgeranno gli impegni pre-Cop 26 e Youth for the Cop, continua a farsi sempre più green. Prosegue infatti l'iniziativa AmbienteaScuola, con l'obiettivo di portare la raccolta differenziata nelle scuole. Nata in via sperimentale nell'anno scolastico 2018-2019, l'iniziativa AmbienteaScuola arriva quest'anno a raggiungere tutti i 34.000 studenti delle 125 scuole medie statali, paritarie e private di Milano. Visti i risultati raggiunti, l'edizione 2019-2020 si "allargherà" inoltre a una nuova sperimentazione sul consumo dell'acqua pubblica, che coinvolgerà alcune scuole superiori.

Nell'ambito di AmbienteaScuola 2018-2019, che ha coinvolto oltre 12.000 studenti di 11 istituti milanesi, sono stati distribuiti contenitori in cartone per la raccolta differenziata nelle scuole secondarie di primo grado, organizzati incontri di formazione e proiezioni di video sul ciclo dei rifiuti, energia e ambiente. Fra le iniziative anche il contest educativo "Cestini in cerca d'autore" per oltre 300 classi. Ricordando che il Comune ha regalato a tutti gli studenti delle scuole primarie e secondarie, il primo giorno di scuola, 100.000 borracce per ridurre il consumo della plastica usa e getta, l'assessora all'Educazione Laura Galimberti è soddisfatta: "anche la scuola deve fornire gli strumenti adatti per assumere stili di vita sempre più sostenibili e ridurre, con azioni concrete, il proprio impatto sull'ambiente: bambini e ragazzi diventano così spontaneamente ambasciatori di buone pratiche anche all'interno delle loro famiglie". Il contest di quest'anno si chiamerà, infine, "Un murale per l'ambiente". Per partecipare ogni classe dovrà realizzare un bozzetto di progettazione di un futuro murale, sviluppando in modo creativo il tema della sostenibilità ambientale: le tre classi vincitrici (una per ciascuno dei tre anni), selezionate a cura di Amsa, Gruppo A2A, parteciperanno a un corso con ecodesigner finalizzato alla realizzazione del murale. 

Altra novità di quest'anno sarà il progetto sperimentale sull'acqua, nato insieme agli uffici della Food Policy di Milano e in collaborazione con MM e A2A, per promuovere la conoscenza del ciclo dell'acqua, la qualità di quella pubblica, l'uso più corretto per non sprecarla, l'importanza che ha per il territorio e per imparare a ridurre l'utilizzo della plastica monouso. Questo progetto sperimentale coinvolgerà inizialmente alcune scuole superiori, tra cui il polo colastico Alessandro Manzoni. "L'acqua è uno degli elementi fondamentali per la food policy di Milano", commenta la vicesindaco Anna Scavuzzo, aggiungendo che "in un progetto importante come questo non possono dunque mancare le tematiche legate all'acqua: educare i più giovani a bere molto e a non sprecare, raccontare loro come ci si prende cura dell'ambiente, delle fonti dei corsi d'acqua e insieme delle infrastrutture e dei depuratori". 

red/gp

(Fonte: Dire)